ShareTheMeal è una app del Programma Alimentare Mondiale che permette di "condividere i propri pasti" con i bambini bisognosi. Costa 40 centesimi sfamare 1 bambino per 1 giorno.

La vostra condivisione dei pasti aiuterà a fornire pasti scolastici a 25.000 bambini, vittime della violenza di Boko Haram. Si tratta di bambini di età compresa tra i 4 e i 13 anni che vivono a Logone e a Chari, nella regione più settentrionale del Camerun, che non possono più usufruire dei pasti a scuola a causa della mancanza di finanziamenti. Insieme al Programma alimentare mondiale delle Nazioni unite possiamo aiutare a garantire che questi bambini possano accedere a un piano di nutrizione e di educazione.

ShareTheMeal è un'iniziativa del Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite. Il nostro team si trova a Berlino. Se vuoi metterti in contatto con noi invia un'e-mail a support@sharethemeal.org.

La vostra condivisione dei pasti aiuterà a fornire pasti scolastici a 25.000 bambini, vittime della violenza di Boko Haram. Si tratta di bambini di età compresa tra i 4 e i 13 anni che vivono a Logone e a Chari, nella regione più settentrionale del Camerun, che non possono più usufruire dei pasti a scuola a causa della mancanza di finanziamenti. Insieme al Programma alimentare mondiale delle Nazioni unite possiamo aiutare a garantire che questi bambini possano accedere a un piano di nutrizione e di educazione.

ShareTheMeal raccoglie fondi per sfamare le persone ed aiutare a costruire un mondo a fame zero. Gli utenti possono donare 40 centesimi (o più) con un tocco sulla nostra app per smartphone e sfamare 1 bambino affamato per 1 giorno. È quello che chiamiamo "condividere un pasto". Il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite riceve i fondi e fornisce i pasti. E nell'app mostriamo agli utenti dove e chi abbiamo aiutato.

815 milioni di persone nel mondo sono sottonutrite. Significa una persona su nove non ha cibo a sufficienza per condurre una vita sana e attiva. Fame e malnutrizione sono il principale rischio alla salute mondiale, più dell'AIDS, della malaria e della tubercolosi messe insieme. La buona notizia è che la fame si può sconfiggere: bastano 40 centesimi per sfamare un bambino per un giorno.

Il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite è la più grande agenzia umanitaria del mondo che lotta contro la fame. E' finanziata al 100% da donazioni volontarie, quindi ogni donazione è importante. In media, il WFP raggiunge ogni anno 80 milioni di persone con assistenza alimentare. I costi amministrativi del WFP sono tra i più bassi nel settore del non-profit: il 90% di tutte le donazioni va direttamente alle attività del WFP per costruire un mondo a Fame Zero.

Sì, costa 40 centesimi al Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite sfamare 1 bambino per 1 giorno intero. Questo è il costo medio globale, che può variare a seconda della regione e della situazione. Se i costi effettivi sono più bassi di 40 centesimi per bambino e per giorno, il denaro viene ovviamente utilizzato per sfamare altri bambini. L'assistenza alimentare nei Paesi in via di sviluppo è generalmente molto meno costosa che nei Paesi ad alto reddito.

L’assistenza alimentare fornita dal Programma Alimentare Mondiale (WFP) si articola in diversi modi a seconda dei contesti.

Si usano trasferimenti di contante o buoni quando il cibo è presente nei mercati ma  i poveri non hanno possibilità di acquistarlo. In Libano, le famiglie siriane rifugiate ricevono delle carte elettroniche che possono utilizzare per acquistare il cibo che preferiscono nei negozi locali. Ciò consente ai siriani di acquistare prodotti freschi, come latticini, pollame e carne e aiuta anche a sviluppare l’economia locale.

In situazioni di emergenza, il WFP distribuisce spesso razioni alimentari di base che includonoriso, frumento integrale, pasta, lenticchie, cibo in scatola, zucchero, sale, olio da cucina e farina di grano. Ai bambini, particolarmente vulnerabili alla malnutrizione, vengono forniti alimenti ad alto potere nutritivo come i biscotti fortificati o altri alimenti che non richiedono cottura.

In situazioni più stabili, il WFP fornisce spesso pasti scolastici. Ai bambini che frequentano la scuola viene servita la colazione, il pranzo (o entrambi i pasti) e, a volte, anche delle razioni da portare a casa. Per molti bambini si tratta del solo pasto, o del più nutriente,  che consumano nell’arco dell’intera giornata.

Vogliamo fare in modo che ogni bambino abbia regolare accesso al cibo per raggiungere un mondo a Fame Zero.

La vostra condivisione dei pasti aiuterà a fornire pasti scolastici a 25.000 bambini, vittime della violenza di Boko Haram. Si tratta di bambini di età compresa tra i 4 e i 13 anni che vivono a Logone e a Chari, nella regione più settentrionale del Camerun, che non possono più usufruire dei pasti a scuola a causa della mancanza di finanziamenti. Insieme al Programma alimentare mondiale delle Nazioni unite possiamo aiutare a garantire che questi bambini possano accedere a un piano di nutrizione e di educazione.

La nostra missione è combattere la fame globale nel modo più efficiente ed efficace possibile. La grande maggioranza delle persone che nel mondo soffrono la fame vive nei Paesi in via di sviluppo.

ShareTheMeal è finanziato da un fondo per le innovazioni del Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite e da donazioni generose da parte di business community e filantropi (incluse riduzioni significative sulle commissioni per le transazioni finanziarie).

Il Programma Alimentare Mondiale è un'agenzia delle Nazioni Unite finanziata su base volontaria.

Sebastian Stricker e Bernhard Kowatsch hanno fondato ShareTheMeal nell'aprile 2014 a Berlino durante un anno sabbatico. Molti volontari hanno fornito un supporto essenziale per sviluppare ulteriormente ShareTheMeal. 

L'idea di fondo di ShareTheMeal è che basta davvero pochissimo per sfamare 1 bambino (che altrimenti non avrebbe abbastanza da mangiare) per 1 giorno intero. Crediamo che sempre più persone sarebbero disposte ad aiutare e donare se ci fosse un modo semplice e diretto per farlo. E' qui che entra in gioco l'app ShareTheMeal!

ShareTheMeal è ora un progetto innovativo del WFP. Il team ha base a Berlino, in Germania. Ci piacerebbe conoscere il tuo parere - mandaci un email all'indirizzo support@sharethemeal.org.

Sí, puoi aiutare a nutrire bambini affamati con una donazione mensile. Vai a destra della schermata per donare finchè non raggiungi "Dona mensilmente", poi seleziona quanti bambini vuoi aiutare mensilmente. Riceverai una conferma al mese quando avviene il pagamento.

Ci sono molti motivi per cui banche e compagnie di carte di credito rifiutano una carta di credito. Per garantire che le tue informazioni finanziarie siano sicure, ShareTheMeal non riceve informazioni sul motivo per cui la tua carta è stata rifiutata. Purtroppo questo significa che non possiamo risolvere il problema per te. Se la tua carta di credito è stata rifiutata, contatta la banca o la compagnia della carta di credito per ricevere assistenza nel completamento della donazione.

Prendiamo la tua sicurezza molto sul serio e facciamo tutto il possibile per assicurarci che i tuoi dati per il pagamento siano al sicuro. Gestiamo le nostre infrastrutture con HTTPS in modo che il tuo smartphone comunichi solo con il nostro server tramite un canale protetto. Le tue informazioni finanziarie sono gestite in modo sicuro per nostro conto da Braintree, un'affidabile compagnia di PayPal e società di pagamenti a livello globale (conforme a PCI DSS livello 1).

L'app non acquisisce nessuna informazione addizionale. Tutte le comunicazioni sono codificate end-to-end (SHA-256 con RSA-encrypton). Donazioni non intenzionali saranno immediatamente restituite. In caso di domande sul pagamento online, contattaci scrivendo a support@sharethemeal.org.

Per il momento, i pagamenti fatti via ShareTheMeal sono considerati come regali personali e non c'è garanzia che possano essere fiscalmente deducibili. In ogni caso, in molti paesi le autorità potrebbero considerarli tali.

Dove possibile, consentiremo la deducibilità fiscale in un secondo momento. La deducibilità delle donazioni dipende dalle leggi vigenti nel tuo Paese.

Il Programma Alimentare Mondiale (WFP) sostiene milioni di bambini bisognosi, ogni giorno. Per ogni pasto condiviso diamo del cibo a un bambino bisognoso. Stiamo pensando a soluzioni che ci permettano di fornire un feedback più diretto, ma vogliamo assicurarci che i nostri costi non aumentino di conseguenza.

Per attivare o disattivare le notifiche push su cellulare android apri le impostazioni e tocca Gestione applicazioni. Scorri verso il basso fino a ShareTheMeal e seleziona o deseleziona l'opzione Mostra notifiche.

Per attivare o disattivare le notifiche push su iPhone apri le impostazioni del dispositivo e tocca Centro notifiche. Seleziona ShareTheMeal per attivare o disattivare le notifiche push.

ShareTheMeal fa in modo che i pagamenti raggiungano i beneficiari nel modo più efficiente ed efficace possibile. Ogni donazione di 40 centesimi serve a sfamare un bambino per un giorno e copre tutti i costi relativi a: alimenti, trasporto e preparazione dei pasti, monitoraggio costante così come tutti gli altri costi. Nota: 40 centesimi è il costo medio globale, che può variare a seconda della regione e della situazione. Se i costi effettivi sono più bassi di 40 centesimi per bambino e per giorno, il denaro viene ovviamente utilizzato per sfamare altri bambini.

I costi operativi di ShareTheMeal sono finanziati da un fondo per le innovazioni del Programma Alimentare Mondiale, così come dalle generose donazioni di filantropi e di compagnie.

Se hai una domanda a cui non abbiamo risposto qui, inviala per e-mail all'indirizzo support@sharethemeal.org e ti risponderemo il prima possibile. In caso di diverse domande su uno stesso argomento, esso verrà aggiunto a questa FAQ in modo che tutti possano accedervi facilmente.