I pasti scolastici in Uganda

In Uganda, il WFP si impegna per fornire pasti scolastici a base di prodotti locali ai bambini bisognosi.Tuttavia, a volte fino al 40% della produzione locale di cibo si perde prima ancora di lasciare la fattoria. Insetti, roditori, umidità e muffe danneggiano gli alimenti prodotti con tanto sacrificio.

Tuttavia, queste perdite post-raccolto posso essere significativamente ridotte facendo uso di container di stoccaggio ermetico. A Karamoja, in Uganda orientale, il World Food Programme fornisce container e cibo a 20 scuole, con lo scopo di garantire pasti scolastici più sani ai bambini ed assicurare che ci sia cibo a sufficienza per tutto l'anno.

Insieme, possiamo garantire a questi bambini il pasto più importante della giornata.

 
 

Aiuta i bambini rohingya

Più di mezzo milione di rohingya sono scappati da Myanamar nel nord dello stato di Rakhine dopo uno scoppio di violenza a fine agosto. Dopo aver raccimolato quel poco che potevano trasportare, cercano riparo e sicurezza a Cox Bazar ai confini del Bangladesh. Ora la zona è piena di tende improvvisate.

Il Programma alimentare mondiale è sul posto e sta distribuendo biscotti ad alto contenuto energetico ai nuovi arrivati come misura di emergenza e stanno anche regirstrando le persone per poter ricevere riso, olio vegetale e lenticchie per i prossimi sei mesi. Più di 800.000 persone hanno ricevuto cibo fino ad oggi. Alle madri e bambini al di sotto dei cinque anni, che sono più a rischio di malnutrizione, viene dato il SuperCereal Plus, un cereale fortificato a base di grano e soia, utilizzato per preparare un porridge molto nutriente.

I tuoi pasti condivisi aiuteranno il Programma alimentare mondiale a continuare a provvedere l'assistenza urgentemente necessaria ai rifugiati rohingya.

 
 

Combatti la fame nel nord-est della Nigeria

In aggiunta alle problematiche esistenti generate dall’estrema povertà, dal sottosviluppo e dai cambi climatici della regione del lago Ciad, la presenza di Boko Haram ha determinato una delle più gravi crisi umanitarie del mondo. 2,6 milioni di persone nel nord-est della Nigeria stanno soffrendo la fame e 450.000 bambini sono affetti da una grave malnutrizione.

Insieme, stiamo garantendo ai bambini più a rischio l’assistenza alimentare basilare per 100 giorni.

Il nostro impatto

Grazie per aver aiutato a sfamare 1.000 bambini rifugiati siriani in Giordania per 1 anno.

Con il tuo aiuto, 8.000 bambini di Haiti riceveranno una corretta alimentazione nel prossimo anno scolastico.

I pasti condivisi hanno contribuito a far sì che bambini e bambine di tutto il mondo abbiano una possibilità di raggiungere i loro sogni.

Assieme abbiamo completato le due campagne a favore dello Yemen. Grazie al tuo aiuto sono stati donati 1 milione di pasti durante la prima campagna e durante la seconda altri 10000 bambini avranno da mangiare per un anno.

La condivisione dei tuoi pasti ci ha aiutato a raggiungere il nostro obiettivo di nutrire, per un anno, 1100 bambini in Libano.

Insieme abbiamo raggiunto il nostro obiettivo di sfamare 25,000 scolari in Cameroon. Nonostante la violenza di Boko Haram, hai dato a questi bambini la speranza per un futuro migliore!

Lo scorso febbraio, in alcune aree del Sud Sudan è stato dichiarato uno stato di carestia. In poco più di un mese abbiamo portato a termine una campagna d'emergenza sfamando le popolazioni colpite con 1 milione di pasti!

Insieme abbiamo raccolto fondi per 58 mila bambini in Malawi. Il paese è stato duramente colpito da una grave carestia causata da El Niño.

I pasti donati tra giugno e luglio 2016 stanno aiutando i bambini rifugiati siriani della Valle della Bekaa, in Libano. A 1500 bambini verrà garantito il sostegno alimentare per un anno intero.

Nella primavera 2016 abbiamo raccolto fondi per supportare 1400 bambini siriani di 3-4 rifugiati a Beirut. Grazie al tuo supporto abbiamo raggiunto questo obiettivo in sole 7 settimane!

Da gennaio ad aprile 2016 abbiamo raccolto i fondi necessari per sostenere per un anno intero 2.000 madri e i loro bambini a Homs, in Siria.

A novembre e dicembre 2015 abbiamo raccolto abbastanza fondi per dare pasti scolastici per un anno intero a 20 mila bambini siriani rifugiati in Giordania.

Nell'estate e nell'autunno del 2015, abbiamo aiutato i bambini delle scuole in Lesotho. Insieme, abbiamo condiviso 1,8 milioni di pasti con i bambini del paese dell'Africa australe. A novembre e dicembre 2015 abbiamo raccolto abbastanza fondi per dare pasti scolastici per un anno intero a 20 mila bambini siriani rifugiati in Giordania.