Aiuti urgenti ai bambini dello Yemen

Oltre tre anni di guerra in Yemen hanno provocato una delle peggiori emergenze alimentari al mondo.Due terzi della popolazione – quasi 18 milioni di persone – non sanno da dove arriverà il loro prossimo pasto. 8 milioni di queste persone sono sull'orlo di una carestia. La guerra ha deteriorato infrastrutture e attività economiche. Nell'arco di 1 anno, il costo dei prodotti alimentari di prima necessità è salito di un terzo.

Il World Food Programme è sul campo per garantire assistenza alimentare urgente alle persone più a rischio in Yemen. Molte di queste persone dipendono solamente dall'assistenza alimentare esterna. Le famiglie ricevono ogni mese razioni alimentari che prevedono farina, olio e legumi.

Insieme, vogliamo fornire alimenti a 1.250 famiglie per 3 mesi. Condividi il tuo pasto per sostenere le famiglie dello Yemen in questo momento difficile.

 
 

Sostieni i rifugiati in Uganda

L'Uganda ospita il maggior numero di rifugiati di qualsiasi altro paese africano, per via dei molti profughi del Sudan del Sud, in fuga dall'ondata di violenze dal 2016. Ora, il 43% dei rifugiati del Sudan del Sud vivono nei sette campi di accoglienza nel nord dell'Uganda.

Oltre 1 milione di persone riceve assistenza urgente in Uganda da parte del WFP, per mezzo della quale uomini, donne e bambini possono essere più autosufficienti. Le comunità riescono ad avere accesso ai servizi sanitari e all'istruzione e possono muoversi liberamente.

Come avvengono gli aiuti sul campo del World Food Programme (WFP)? Fornendo cibo e trasferimenti di denaro ai rifugiati bisognosi. Come puoi aiutare? Condividendo un pasto per raggiungere il nostro obiettivo di sfamare più di 9.000 rifugiati del Sudan del Sud per un mese.

 
 

Aiuta i bambini della Palestina

La situazione umanitaria a Gaza è peggiorata, con metà della popolazione in estremo bisogno di assistenza. Stiamo lanciando una nuova campagna per raccogliere fondi in favore di interventi immediati del World Food Programme in Palestina.

Mentre l'accesso ai servizi pubblici essenziali come le cure mediche e igieniche, l'acqua è al collasso, le famiglie di Gaza devono sopportare ulteriori pressioni. Metà della popolazione è senza lavoro, e le famiglie più vulnerabili sono costrette a saltare o ridurre i loro pasti. Se la situazione non cambia, le Nazioni Unite prevedono che l'area di Gaza resterà deserta per il 2020.

L'inasprirsi dei conflitti ha portato il WFP a dare priorità a questa zona della Palestina, e a provvedere cibo e voucher alimentari elettronici a 245.000 persone povere. L'assistenza del WFP permette alle famiglie più povere di soddisfare il loro fabbisogno giornaliero e mitigare il declino del loro potere di acquisto. E' una rete di sicurezza vitale che le sostiene dal precipitare nella povertà estrema. La sospensione dell'assistenza avrebbe effetti devastanti su queste famiglie e metterebbe a repentaglio la loro sicurezza alimentare.

Insieme, vogliamo aiutare a sfamare 1.600 bambini per un anno. Non possiamo farcela senza di te!

 
 

Aiuta i bambini rohingya

Più di mezzo milione di rohingya sono scappati da Myanamar nel nord dello stato di Rakhine dopo uno scoppio di violenza a fine agosto. Dopo aver raccimolato quel poco che potevano trasportare, cercano riparo e sicurezza a Cox Bazar ai confini del Bangladesh. Ora la zona è piena di tende improvvisate.

Il Programma alimentare mondiale è sul posto e sta distribuendo biscotti ad alto contenuto energetico ai nuovi arrivati come misura di emergenza e stanno anche regirstrando le persone per poter ricevere riso, olio vegetale e lenticchie per i prossimi sei mesi. Più di 800.000 persone hanno ricevuto cibo fino ad oggi. Alle madri e bambini al di sotto dei cinque anni, che sono più a rischio di malnutrizione, viene dato il SuperCereal Plus, un cereale fortificato a base di grano e soia, utilizzato per preparare un porridge molto nutriente.

I tuoi pasti condivisi aiuteranno il Programma alimentare mondiale a continuare a provvedere l'assistenza urgentemente necessaria ai rifugiati rohingya.

 
 

Condividi i pasti scolastici in Libano

Come la crisi siriana è entrata nel suo ottavo anno, il WFP continua a provvedere assistenza a coloro che ne hanno bisogno. In Libano, il WFP fornisce assistenza alimentare ai rifugiati siriani e alle molte famiglie libanesi vittime degli attacchi, che sono state colpite da questa crisi umanitaria nel paese di origine.

Insieme, con il tuo aiuto, intendiamo portare avanti il nostro impegno, fornendo pasti scolastici a 7.000 bambini siriani e libanesi per 1 anno.

Il nostro impatto

Una crisi lunga dieci anni nel nord-est della Nigeria ha gettato 2.9 milioni di persone nell'insicurezza alimentare. I tuoi pasti condivisi ci aiutano a raggiungere il nostro obiettivo di fornire assistenza alimentare ugente a queste comunità.

i tuoi pasti condivisi aiutano a fornire soccorsi d'urgenza a seguito del devastante terremoto e del conseguente tsunami che hanno colpito l'Indonesia.

Ci hai aiutati a raggiungere il nostro obiettivo per la Palestina! Le tue donazioni potranno permettere al WFP di fornire assistenza alimentare a circa 300.000 dei palestinesi più poveri.

Grazie alla tua generosità, possiamo garantire cibo salvavita a 2.100 bambini dello Yemen per 1 anno.

Insieme, abbiamo raggiunto il nostro obiettivo di sfamare 2.500 bambini nella zona rurale di Damasco per 1 anno.

A Karamoja, nel nord-est dell'Uganda, il WFP potrà ora fornire contenitori di stoccaggio e cibo a bambini di 20 scuole, al fine di rendere i pasti scolastici più sani e ad assicurare le scorte di cibo per tutto l'anno.

Grazie per aver aiutato a sfamare 1.000 bambini rifugiati siriani in Giordania per 1 anno.

Con il tuo aiuto, 8.000 bambini di Haiti riceveranno una corretta alimentazione nel prossimo anno scolastico.

I pasti condivisi hanno contribuito a far sì che bambini e bambine di tutto il mondo abbiano una possibilità di raggiungere i loro sogni.

Assieme abbiamo completato le due campagne a favore dello Yemen. Grazie al tuo aiuto sono stati donati 1 milione di pasti durante la prima campagna e durante la seconda altri 10000 bambini avranno da mangiare per un anno.

La condivisione dei tuoi pasti ci ha aiutato a raggiungere il nostro obiettivo di nutrire, per un anno, 1100 bambini in Libano.

Insieme abbiamo raggiunto il nostro obiettivo di sfamare 25,000 scolari in Cameroon. Nonostante la violenza di Boko Haram, hai dato a questi bambini la speranza per un futuro migliore!

Lo scorso febbraio, in alcune aree del Sud Sudan è stato dichiarato uno stato di carestia. In poco più di un mese abbiamo portato a termine una campagna d'emergenza sfamando le popolazioni colpite con 1 milione di pasti!

Insieme abbiamo raccolto fondi per 58 mila bambini in Malawi. Il paese è stato duramente colpito da una grave carestia causata da El Niño.

I pasti donati tra giugno e luglio 2016 stanno aiutando i bambini rifugiati siriani della Valle della Bekaa, in Libano. A 1500 bambini verrà garantito il sostegno alimentare per un anno intero.

Nella primavera 2016 abbiamo raccolto fondi per supportare 1400 bambini siriani di 3-4 rifugiati a Beirut. Grazie al tuo supporto abbiamo raggiunto questo obiettivo in sole 7 settimane!

Da gennaio ad aprile 2016 abbiamo raccolto i fondi necessari per sostenere per un anno intero 2.000 madri e i loro bambini a Homs, in Siria.

A novembre e dicembre 2015 abbiamo raccolto abbastanza fondi per dare pasti scolastici per un anno intero a 20 mila bambini siriani rifugiati in Giordania.

Nell'estate e nell'autunno del 2015, abbiamo aiutato i bambini delle scuole in Lesotho. Insieme, abbiamo condiviso 1,8 milioni di pasti con i bambini del paese dell'Africa australe. A novembre e dicembre 2015 abbiamo raccolto abbastanza fondi per dare pasti scolastici per un anno intero a 20 mila bambini siriani rifugiati in Giordania.